LO CHEF LORENZO COGO AI FORNELLI PER IMAFESTIVAL
 
Agli ospiti della serata londinese, conclusiva della seconda edizione di IMAFestival, sarà offerto un menù degustazione (vedi immagine) creato dal talentuoso Lorenzo Cogo, chef del ristorante El Coq, che per l’occasione cucinerà piatti speciali con ingredienti dell’eccellenza gastronomica italiana, uno dei quali a base di Grana Padano, accompagnati da acque deluxe Ferrarelle.
 
L'INTERVISTA ALLO CHEF
 
Che percorso hai fatto per arrivare dove sei adesso?

Beh, diciamo un percorso lungo anche se la mia giovane età può ingannare. Sicuramente la svolta è iniziata col prendere la valigia in mano per girare il mondo, dall’Australia all'Inghilterra, per poi proseguire per il Giappone e la Spagna terminando il viaggio con Singapore e Danimarca al fine di arrivare alla concretizzazione del mio più ambito sogno, El Coq. Da qui sicuramente l'impegno mio e dei miei ragazzi, la costanza ed un pizzico di fortuna ci hanno permesso di conoscere persone che hanno valorizzato il nostro lavoro e i nostri sforzi, visto che per un giovane “imprenditore” (di se stesso) cosa fondamentale è di essere aiutato nella sua avventura.

 

Sei soddisfatto di come sei e di quello che hai raggiunto?

Direi più che soddisfatto, considerato che questo è solo l'inizio e che siamo ad un 10% di quello che possiamo ancora dare e realizzare.

 

Il tuo rapporto con la cucina e il tuo piatto preferito.

Un rapporto di amore senza dubbio. Di primaria importanza per me è comunque poter cucinare ciò che mi dà gioia e soddisfazione. Il mio piatto preferito?? Chuleta gallega e insalata mista!

 

Il tuo rapporto con l'arte e la tua forma d'arte preferita.

Sicuramente l'arte rappresenta la miglior forma di espressione e di creatività. Per questo ho un grande interesse per essa, soprattutto per l'Espressionismo astratto, visto che è la forma d'arte più vicina alla mia filosofia di cucina. Mi cibo di arte tutti i giorni.

 

Il tuo rapporto con lo sport e il tuo sport preferito.

Ora come ora è un po' interrotto per i troppi impegni lavorativi. Fino a poco tempo fa è stato parte fondamentale del mio equilibrio giornaliero e  dedicavo almeno un'ora al giorno al nuoto. Da ciò si può intuire qual è il mio sport preferito, anche se amo ogni disciplina che può aiutare a correggere e tonificare il nostro corpo.

 

Il tuo rapporto con la tecnologia e il tuo strumento tecnologico preferito?

La tecnologia è parte fondamentale del nostro lavoro ormai. Quindi la cerco e mi informo per comprenderla e applicarla al meglio. Sicuramente è un grande aiuto per tutti in qualsiasi campo lavorativo. Nel mio caso sono due gli strumenti fondamentali nella mia vita quotidiana: il pc e il telefono cellulare.

 

Qual è lo chef, l'artista e l'atleta che ammiri di più?

Lo chef: Victor Arguinzoniz. L'artista: Marco Chiurato e Pino Guzzonato.  L'atleta: Michael Phelps.

 

Un rimpianto che hai?

Per il momento nessuno e mi auguro di non averne mai.

 

Quali sono i tuoi progetti per il futuro?

Concentrare tutte le mie energie per questo progetto con la speranza di poter affermare El Coq come punto di riferimento per la ristorazione italiana.

 

Il tuo motto?

L'umiltà è la virtù dei forti.

 

 

CHI E' LORENZO COGO? LEGGI LA SUA BIOGRAFIA


Commenti
Nessun commento